Greg Mortenson sta scalando il K2. La stanchezza, il freddo, la fatica non sono niente in confronto alla forza della sua missione: deve raggiungere la vetta per lasciare un piccolo oggetto, un braccialetto di sua sorella Christa che non c’è più.

Mancano 600 metri alla cima, ce l’ha quasi fatta, ma ha ignorato troppo a lungo gli allarmi che il suo corpo stava mandando.

Greg si sente male e deve abbandonare l’impresa a pochi passi dalla fine. Viene soccorso da un capotribù Balti e portato al villaggio di Korphe, in Pakistan. Nei giorni trascorsi in convalescenza al villaggio Greg osserva i bambini e si rende conto di una grande carenza: i bambini non possono studiare, mancano i soldi per pagare un insegnante e manca anche la scuola.

In quel momento capisce quale sarà la sua missione, la vera montagna da scalare per ricordare al meglio la sua amata Christie: costruire una scuola per i bambini di Khorpe, e poi un’altra e un’altra ancora per quelli delle montagne dell’Afghanistan, del Nepal, dell’Iran…… fino ad arrivare a 58. Nel farlo ha incontrato anziani di villaggi, mujaheddin, talebani, estremisti ma anche ragazzi e genitori eroici, disposti a sfidare ogni ostacolo.

Condannato a morte da alcuni integralisti, Mortenson è riuscito, sostenuto dall’amicizia e dall’orgoglio di quei popoli, a rendere realtà il sogno di molti: studiare. Un’incredibile storia di amore e di coraggio che ha cambiato completamente il volto di intere regioni.

Età di lettura: dai 12 anni.

Greg Mortenson, americano del Montana, ex scalatore, è un uomo imponente, nel vero senso della parola e oggi è il fondatore di una delle organizzazioni non governative più’ attive nel mondo, il Central Asia Institute. Questo signore costruisce scuole per bambine e bambini in alcune delle zone più povere e inaccessibili del pianeta. Ciò che ha fatto Yunus creando il micro-credito, Greg Mortenson lo sta facendo costruendo scuole.

Project Details