Un piccolo capolavoro di grafica in bianco e nero con parti pop-up, narra la storia senza tempo di un viaggio obbligato, lontano dalla propria terra e dalle proprie certezze. Viaggio come conseguenza di cambiamento, perdita di identità e abbandono. Estratto del libro

Ma una casa può esserci anche dove non si pensava possibile, ci si può ritrovare e ricominciare: una vita può rinascere altrove per chi, come il protagonista, cerca un luogo di pace insieme alle persone che ama.

La bellezza di questo libro è che abbraccia una serie di temi come la paura di crescere, il timore di smarrirsi nel cambiamento ma anche la fantasia e la creatività viste come forze per sopravvivere alla solitudine.

Età di lettura: dai 6 anni.

Eleanor Douspis si è laureata in Belle Arti a Parigi e ha un diploma in graphic design conseguito presso l’École de multimédia E-artsup a Parigi. Attualmente lavora come grafica freelance, principalmente per le agenzie di graphic design e architettura. Trascorre il suo tempo libero a scrivere e illustrare libri per bambini. Prima, c’era il mare è il suo primo libro

 

Project Details

Client:Eleanor Douspis