Un pianoforte: tasti bianchi e neri. La gente per la strada: uomini bianchi e neri. Una bambina che suona con le mani e col cuore una musica che non ha colore, solo un ritmo, universale e bellissimo. Quella bambina cresce e diventa Nina Simone, cantante, pianista, scrittrice e attivista per i diritti civili, contro quel razzismo che negli anni ’40 l’ha particolarmente segnata. Attraverso le illustrazioni in bianco e nero di Bruno Liance e il testo di Alice Brière-Haquet, la sua storia diventa un avvincente racconto per l’infanzia: per insegnare a sognare, a lottare, a crescere.

Età di lettura: dai 5 anni.

Bruno Liance è illustratore, papà e amante della musica. Il disegno ha sempre punteggiato la sua vita, e 15 anni fa, decise di dedicarcisi completamente studiando Arti Decorative a Parigi. Realizza album documentari e progetti per i giovani a fumetti. Il mondo dell’infanzia è per lui una scelta culminante. Emozioni, pensieri, domande … Gli piace interagire con il pubblico che ha tutto da imparare e può capire tutto, ma che ancora indossa i paraocchi.

Ad Alice Brière-Haquet piacciono i libri con le immagini, ma visto che non sa disegnare si accontenta di scriverli e lascia fare ai veri artisti. Una sessantina di libri sono così nati in Francia, ed alcuni hanno attraversato le Alpi e altre frontiere… Alcuni libri tradotti perfino in 18 lingue. Ad Alice piacciono anche tantissimo le nuvole che, nella sua regione, la Normandia, sono così belle da aver inventato l’Impressionismo. Ha viaggiato un po’, ma le nuvole sono dappertutto, anche nel cuore, allora è proprio importante imparare a conviverci.

Project Details

Client:Bruno Liance, Alice Brière-Haquet