Una città in cui i cittadini vivono felici circondandosi di fiori colorati, persone sanno gioire delle piccole cose e che sanno superare le difficoltà e illuminano le notti con i loro sogni, viene stravolta dalla decisione di un sindaco il cui unico interesse è la produttività dei suoi abitanti anche a scapito della loro felicità.

Saranno i bambini, gioiosi e coraggiosi ribelli, a ristabilire l’equilibrio della città e a liberare i fiori e le farfalle confinati nel cimitero dei sogni dai grandi, riportando colore nei cuori e sui balconi di tutti e compiendo un gesto che i grandi forse avrebbero voluto fare, ma che per paura o per pigrizia non erano riusciti a realizzare.

Età di lettura: dai 4 anni.

Štěpán Zavřel è nato nel 1932 a Praga dove ha frequentato la Facoltà delle Arti Cinematografiche, specializzandosi nei film d’animazione. Nel 1959, con una fuga rocambolesca, lascia il suo paese e arriva in Italia al campo profughi di Trieste. A fine anno si iscrive alla Facoltà di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Roma. Nel 1963 si stabilisce a Monaco dove, alla Kunst Akademie, approfondisce i suoi studi sulla scenografia e il costume teatrale. Dal 1965 al 1968 dirige a Londra la sezione del film animato dello Studio Richard Williams. Si stabilisce, infine, a Rugolo di Sàrmede, dove continua la sua attività di pittore e di illustratore di libri per bambini. Nel 1971 fonda con Otakar Bozejovsky la casa editrice Bohem Press.  Organizza con la partecipazione dei bambini numerose esposizioni in varie parti del mondo. Nel 1982 presenta al Metropolitan Museum of Art di New York le sue opere sul tema Venezia domani. Nel 1983 organizza, in collaborazione con la Pro Loco ed il Comune di Sàrmede, la prima Mostra Internazionale d’illustrazione per l’infanzia, che d’allora si ripeterà ogni anno come uno degli appuntamenti più significativi nel settore dell’illustrazione in Italia. Riceve importanti premi e riconoscimenti in varie parti del mondo e partecipa a numerose mostre in Italia e all’Estero. Dal 1966 pubblica più di trenta libri tradotti in moltissime lingue, ivi comprese le lingue parlate dalle minoranze in Italia.

Eveline Hasler è nata a Glarus (Svizzera) e vive nel Canton Ticino .Ha studiato psicologia e Storia a Friburgo e Parigi
Lavora periodicamente come insegnante, successivamente come scrittrice; scrive romanzi storici, racconti brevi, poesie e libri per bambini e ragazzi. I suoi romanzi, largamente apprezzati dal pubblico e dalla critica, sono stati tradotti in numerosi Paesi europei e negli Stati Uniti. Nel 1978 vince il Premio Svizzero per l’opera omnia per ragazzi, nel 1979 il Premio della “Fondazione Schiller” elvetica, nel 1989 Premio letterario “Schubart” della città di Aalen per Der Riese im Baum, nel 1991 Premio dei librai della città di Zurigo per Die Wachsflügelfrau, nel 1994 Premio “Droste” della città di Meersburg per l’opera omnia, nel 1994 Premio culturale della città di St. Gallen per l’opera omnia e nel 1999 Premio “Justinus Kerner” della città di Weinsberg per l’opera omnia.

Project Details

Client:Štěpán Zavřel, Eveline Hasler