Per la proposta di un romanzo di avventura, viaggio e fuga, che attinge alla tradizione mantenendo spirito freso e coinvolgente. Per un rocambolesco percorso di formazione, dal ritmo serrato, capace di sciogliere, con efficacia narrativa, una gustosa catena di equivoci e misteri. Per l’alternarsi verosimile delle voci dei protagonisti, in cui è immediata l’identificazione e l’immedesimazione del lettore. PREMIO ANDERSEN 2017, Miglior libro oltre i 12 anni.

Età di lettura: dai 12 anni.

Davide Morosinotto è cresciuto in una graziosa cittadina ai piedi dei colli euganei, e da molti anni vive in una casa ai piedi dei colli bolognesi. Sarà perché il vento delle colline aiuta l’ispirazione. Giornalista, traduttore ed esperto di editoria digitale, da molti anni lavora nel settore dei videogame. È socio di Book on a tree, una “cooperativa di autori” e amici fondata da Pierdomenico Baccalario. Ha pubblicato, anche sotto pseudonimo, più di trenta romanzi per ragazzi con vari editori italiani: Mondadori, Rizzoli, Einaudi Ragazzi, Piemme. Alcuni dei suoi libri sono stati tradotti in una dozzina di lingue. Nel tempo libero ama leggere, viaggiare, giocare, andare in moto. E immaginare una nuova storia da raccontare. Nel 2013 e 2014 è stato tra gli organizzatori di DigiLab, l’evento digitale del Salone del libro di Torino dedicato ai giovani e alle nuove tecnologie, dove ha avuto modo di confrontarsi con più di 1500 ragazzi tra gli 11 e i 16 anni. Con questo libro ha vinto il premio Andersen 2017.

Project Details

Client:Davide Morosinotto