Cosa c’è là dentro? Se lo chiedono alcuni ragazzi che abitano nella grande valle, guardando in lontananza la città dalle alte mura. Ma è proibito avvicinarsi, perché – come dicono gli adulti – la città è piena di assassini, mostri e prigioni. O invece, come pensano i ragazzi, ci sono giostre e giochi? 
Cosa c’è là fuori? Se lo chiedono alcuni ragazzi che abitano nella città dalla quale è proibito uscire, perché fuori ci sono – come dicono gli adulti – mostri e assassini, fuoco e ghiaccio. O invece, come pensano i ragazzi, ci sono prati magici, boschi e frutti fatati?
Due racconti che si incastrano l’uno nell’altro (si può iniziare a leggere dal primo o dal secondo), pieni di avventure e di amicizia.

Età di lettura: da 9 anni.

Bruno Tognolini, Cagliaritano, vive a Bologna. È scrittore per l’infanzia (e non solo) tra i più noti, apprezzati e amati. È stato per molti anni autore di programmi TV (Albero Azzurro e Melevisione). Due volte Premio Andersen, ha pubblicato una quarantina di libri di narrativa e poesia, fra cui Mal di pancia calabrone, La sera che la sera non venne, Mamma lingua, Leggimi forte, Lunamoonda, Rime di Rabbia, Filastrocche della Melevisione, Alfabeto delle abe, Ghiribizzo, Robot. È anche autore di opere teatrali, di opere multimediali (come Nirvana X-ROM, adventure game dal lm di Gabriele Salvatores) e di canzoni (come quelle per il lm La gabbianella e il gatto di Enzo D’Alò).

Paolo d’Altan, illustratore, vive e lavora a Milano. È stato tra i primi ad esplorare lo strumento digitale. Collabora con le principali case editrici (tra cui Bompiani, Grimm Press, Gallimard Jeunesse, Cideb-Black Cat, Mondadori Ragazzi, Rizzoli Libri, Einaudi ragazzi, Piemme-Battello a Vapore, De Agostini Ragazzi, Giunti, Kingsher e Carthusia) e con le testate giornalistiche Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore. Ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero e ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra i quali due ori dell’Art Director Club Italiano (1993, 1995) e il Premio Andersen 2011 «per essere, da anni, una delle voci più alte e interessanti della nostra illustrazione».

 

Project Details

Client:Bruno Tognolini, Paolo D'Altan