Tre giorni a Natale e Betta, la “cugina” di Pippi Calzelunghe, nata dalla penna di Astrid Lindgren, è alle prese con una serie di incarichi da portare a termine. Visto che dice di saper fare tutto non sarà difficile consegnare il pacchetto alla signora Bergman, buttare la spazzatura e ricordarsi il suo pupazzo Teddy… Ma le cose sfuggono al suo controllo molto presto e alla signora Bergman arriva un bes sacco di immondizia mentre il povero Teddy viene gettato via insieme al pacchetto regalo!

Fortunatamente, con un pizzico di ironia, molto buon cuore e tanta modestia (“So fare tutto tranne lo slalom”, ammetterà Betta alla fine del libro!) tutto finirà nel migliore dei modi, con uno stupendo albero di Natale e tanti amici contenti!

Età di lettura: da 3 anni

Astrid Lindgren nacque il 14 novembre 1907, seconda di quattro figli, in una vecchia fattoria rossa circondata da alberi di mele, nell’estremo sud della Svezia. Lì trascorse la sua infanzia serena e giocosa. Dopo aver collaborato a un giornale locale, a diciotto anni si trasferisce a Stoccolma, incinta e senza marito. Costretta a dare il figlio in affidamento, trova lavoro come impiegata. Nel 1931 si sposa con il suo capoufficio, il figlio torna a vivere con lei e dopo tre anni nasce la figlia Karin. Leggenda vuole che la figlia, ammalatasi di una brutta polmonite, abbia chiesto alla madre di raccontarle la storia di Pippi Calzelunghe, un nome inventato sul momento. Karin si divertì tanto ad ascoltare le avventure di questo bizzarro personaggio che chiese alla madre di continuare a inventare nuove storie. Quando fu costretta a letto a causa di una caduta sul ghiaccio, Astrid Lindgren scrisse e illustrò un libretto che raccoglieva le storie di Pippi Calzelunghe, da regalare alla figlia per il suo decimo compleanno. Pippi Calzelunghe fu pubblicato nel 1945 in Svezia, e ottenne un grande successo nonostante le reazioni indignate di chi temeva che i bambini potessero imitare il comportamento di Pippi e accusava la scrittrice di aver dato il cattivo esempio, propugnando un’educazione permissiva. ‘Non è mia intenzione educare né influenzare i bambini con i miei libri’ affermò Lindgren. ‘L’unica piccola speranza che oso avere, è che i miei libri possano contribuire alla formazione di un atteggiamento più solidale, umano e democratico nei bambini’. “Pippi Calzelunghe” è il suo libro più famoso ma Astrid Lindgren ne ha scritto più di un centinaio, inclusi gialli, racconti di avventura, fantasy e sceneggiature per la televisione svedese e per il cinema. I suoi libri sono tradotti in più di 70 lingue, dall’arabo allo zulu. Lindgren ha ricevuto numerosi premi, tra i quali l’ Hans Christian Andersen Award nel 1958 e il Lewis Carroll Shelf Award nel 1973 per “Pippi Calzelunghe”, l’ International Book Award dell’UNESCO nel 1993. E’ morta il 28 gennaio 2002 all’età di 94 anni a Stoccolma.

Ilon Wikland, nata in Estonia nel 1930, e rifugiatasi in Svezia nel 1944, é stata una delle illustratrici storiche dei testi di Astrid Lindgren.

Project Details

Client:Astrid Lindgren, Ilon Wikland