Art Night 21 giugno 2014

Il pomeriggio di questo sabato di inizio estate ha raccolto scrittori, illustratori, musicisti, adulti e bambini tutti in Libreria per condividere una passione che ci accomuna: le storie!

IMG_20140618_101133513_HDR copia

Leggere e farsi leggere è già un regalo meraviglioso, ma quando ci si mettono anche loro, quelli che le storie le hanno sentire nascere dentro di sé, inventate, plasmate, trasformate in parole, segni, suoni… lette da loro e con loro diventano pura magia!

IMG_20140621_162030220

Marco Zanchi e Alessandro Coppola sono ormai parte di Ohana da mesi e insieme ogni progetto, ispirazione, spunto si trasforma in un evento divertente che fa nascere altre idee su cui lavorare e il vortice di creatività ci contagia tutti!

IMG_20140621_164217988

Gufilastrocche per tutti i gusti sotto lo sguardo dello scrittore e dei gufi appesi al soffitto, tutti degli illustratori del libro, che dondolano, oscillano e danzano al suono delle rime!


IMG_20140621_164237449_HDR

Ci sono momenti in cui ci si rende conto di essere immersi in un evento a tutto tondo dove parole, immagini e suoni si mescolano e creano una magia unica e irripetibile.

IMG_20140621_174910187_HDR copia

Le illustrazioni della bravissima Maria Mariano, le parole di Agnese Ermacora e la musica della fisarmonica di Stefano Bembi: indimenticabile!

IMG_20140621_112638504

 Il Sassolino di Niti è una storia dolcissima di crescita e amicizia in cui le parole e le immagini si sposano perfettamente, che ha vinto il Premio Casa della Fantasia 2014 della Fondazione Achille Marazza.

Novelle veneziane

La Novella veneziana che ci legge Paola Scibilia ci commuove e ci ricorda uno dei più bei teatri del mondo e il suo incendio del 1996. I bambini ascoltano assorti, alcuni lo hanno dimenticato o non erano ancora nati, ma tutti seguono il pavone che, nel libro, ci conduce dietro al palcoscenico della Fenice e ci racconta questa tragica pagina della storia di Venezia. Ma questo pavone viene dal pavimento della Basilica di San Marco: è il mosaico di marmo che ispira il nostro laboratorio!

mosaico

Estate da cani

Vacanze: il giusto riposo dopo mesi di duro lavoro, l’occasione per andare a trovare i parenti, la possibilità di viaggiare e scoprire il mondo. Insomma, in qualunque modo decidiate di trascorrere i mesi estivi, saranno per voi un periodo meraviglioso.

Ci sono storie però che ci ricordano che i cani d’estate non se la passano molto bene.

img830-g

Sono questi i momenti più importanti , quelli in cui riflettere su quanto la nostra vita influisca su quella degli animali che, loro malgrado, ci portiamo a casa. I più fortunati trovano una famiglia pronta ad accoglierli e a sacrificarsi per loro se necessario, perché occorre sempre ricordare che, come tutti gli esseri viventi, anche i cani meritano di essere felici e protetti, anche dai nostri capricci e dai nostri momenti di pigrizia, dallo stress e dal malumore di cui loro di sicuro non sono responsabili.

I maltrattamenti, la percezione dell’animale come un peso, un ostacolo e il suo abbandono sono la dimostrazione di un enorme fallimento umano.

Spesso si crede che il cane sia un essere umano e come tale si debba comportare. Qui nascono due eccessi: trattare un cucciolo come fosse un figlio (facendolo mangiare a tavola, dormire nel letto, ecc..) o l’aspettativa che l’animale sia educato, rispettoso e che capisca il nostro linguaggio e le nostre necessità, con la frustrazione che ne consegue.

Ma ragazzi, un cane è un cane e prima di adottarne uno sarebbe meglio documentarsi un po’, anche per non restare delusi nel momento in cui farà qualcosa di inconcepibile, assurdo e che ci farà infuriare, per esempio rotolarsi nel fango, tirare come un dannato il guinzaglio o smangiucchiare le nostre scarpe preferite… insomma tipiche cose da cani!

484917_3914897112837_534996205_n

Se, dopo aver studiato e scoperto tutte le più incredibili birichinate di cui sono capaci queste adorabili bestiole, aver messo in conto le passeggiate (o si abituano a certi orari o si esce quando scappa a loro, altrimenti la fanno in mezzo al salotto o sotto al letto), le ore in cui resteranno da soli a casa (e nelle quali potrebbero potenzialmente raderla al suolo), le innumerevoli discussioni coi vicini (abbaia troppo!), con i passanti (se è maschio è sicuramente aggressivo!), con i ristoratori e gli albergatori (sul sito c’era scritto che potevano entrare!) e con i parenti (ma sempre io devo portarlo fuori?), il sacchettino puzzolente che trasciniamo fino al primo cestino (ebbene sì, anche i cani fanno la cacca!), se dopo tutto questo abbiamo ancora intenzione di adottarne uno auguriamoci di trovane uno a cui NOI andremo bene.

Cani da  amare mini

Speriamo di essere per lui un’insperata fortuna e non una condanna, un compagno fedele, rispettoso, affettuoso e giusto. Se così sarà avremo la possibilità di vivere da ricchi, non ci mancherà il conforto, la compagnia, le risate, le passeggiate all’aria aperta, le corse, le soddisfazioni e l’amore di un animale che resterà al nostro fianco per sempre.

Se invece abbiamo ancora tanti dubbi forse la cosa migliore da fare è adottare uno di questi: non sporca, si lava in lavatrice, è tascabile ma se lo pesti non succede niente, puoi portarlo fuori ma non sei obbligato a farlo, e quando i bambini lo mettono da una parte e non se ne interessano più non siamo noi a dovercene occupare!

IMG_20140508_093900798

Beatrice Alemagna e i suoi 40×50, o giù di là, di pura poesia

Ma chi è Beatrice Alemagna? Un’illustr-autrice, ovvio!

E quindi cosa sono questi 40×50 di pura poesia? Indovina!

Forse quadri? Sì, ma non solo…

expo-gigantesque-petite-alemagna

Libri allora? Certo, anche…

expo-niche-alemagna

Albi per crescere? Assolutamente, ma anche porte.

Porte? Porte!

E dove portano? Ah, questo è semplicissimo: fuori!

Fuori dove? A Parigi per esempio, con un leone!

Un leone a Parigi? Certo!

Alemagna_UnLeoneAParigi

E che altro c’è oltre la porta? Una cosa…

Una cosa come? Gigantesca, ma anche piccola.

Gigantesca e piccola? Sì, la gigantesca piccola cosa.

31

E cos’è? Un bambino.

Che cos'è un bambino

Mi sembra tutto strano, tutto strambo e mal fatto… Mica solo uno, sono almeno cinque!

Cinque cosa? I cinque malfatti, che domande! 

i-cinque-malfatti-di-beatrice-alemagna-L-sDsWb9

Mamma mia, mi fai girar la testa! Come alla goccia forse?

Che storia è questa? La storia corta di una goccia.

Goccia_copertina copia

Basta, mi fai ammattire, me ne vado! Buon viaggio, piccolino!

Piccolino-cop

Cara Maestra… ti regalo un buono da Ohana!

La Libreria Ohana rilascia buoni-regalo della validità di 12 mesi per le maestre!

Tutte le mamme che volessero fare alle insegnanti un regalo utile e gradito, potranno concordare con la libraia un buono personalizzato!

Il Buono Regalo permette al destinatario di scegliere in totale libertà ciò che preferisce all’interno del vasto assortimento di titoli e case editrici presenti in libreria. Ma non solo: è anche possibile ordinare altri testi a scelta. La lunga durata del buono consentirà alle maestre di poter scegliere con calma i libri più consoni al percorso educativo che stanno programmando, avendo a disposizione anche le novità in uscita.

Satoe Tone – Aspettando Pipo

Mentre aspettiamo con ansia l’uscita italiana di El viaje de Pipo prevista il prossimo autunno con Kite Edizioni, facciamo un tuffo nel delicato e poetico mondo delle illustrazioni di Satoe Tone.

satoe_tone

Una ragazza giapponese che con il suo sguardo unico, il suo talento e il coraggio di inseguire i propri sogni è riuscita a realizzarsi e a diventare un’illustratrice di punta della casa editrice padovana.

Satoe Tone4

Il tocco minuzioso, la dolcezza delle forme e l’incanto dei paesaggi che riesce a creare immergono il lettore in un soffice universo in cui speranza, forza e coraggio si mescolano come ingredienti di una buona cioccolata calda che lasciano un delizioso sapore.

CIOCCOLATA SATOE TONE

Questo posso farlo è la sua storia: un uccellino che si sente impotente, non crede in se stesso e lotta quotidianamente con le difficoltà della vita. Un uccellino che solo i fiori sapranno salvare, restituendogli un senso.

1318880342-satoe_tone_1

 

Spesso racconta storie di un’amicizia che va al di là del tempo e delle trasformazioni che esso può portare. Quelle amicizie nate quasi per caso, che diventano legami fortissimi e resistono a qualsiasi cambiamento.

PNG_Page_7-2

Anche l’amore si nasconde tra le pagine dei suoi libri, sotto le pennellate blu pervinca di un bosco, negli iridescenti riflessi delle stelle in uno stagno. Nei cuori di un gatto nero e un gatto bianco.

077_dovebattecuore_libro_Page_2

 Per saperne di più guardate il video qui!

A TUTTA RICERCA!

Tesine di fine anno, ricerche personali, grandi passioni o insopportabili compiti?
Da Ohana troverete tanti titoli per integrare le vostre conoscenze divertendovi!

Piano.qxd
“La Gioconda” e “L’atomica” fanno parte della collana Homo Artifex di Motta Junior, vincitrice del Premio Andersen 2006 come Miglior collana di divulgazione.10+

energia_cop_3001
Editoriale Scienza propone due titoli accuratissimi: “Energia: dal fuoco all’elio” e “Virus, microbi e vaccini”. 11+

Mandela IdeealiTante biografie di Ideeali: “Mandela”, “Anna Frank”, “Galileo”, “Marco Polo”, “Leonardo”. 7+

img904-g

Interessati all’arte?Perfetti i titoli di Motta Junior 12+, Gallucci 6+ e Arka Edizioni 7+, che ci raccontano la vita e le opere di pittori e scultori.

Fratelli, sorelle e altre diavolerie!

Una serie di titoli in cui i protagonisti sono tutti accomunati dallo stesso tragico destino: trovarsi un mostriciattolo in casa e doverlo sopportare in tutte le sue bizzarrie! Avevo detto cane - mini“Avevo detto cane!” protesta una bambina che invece si vede costretta ad accontentarsi di una sorellina alla quale, suo malgrado, vuole un gran bene! 3+

Cloe invece

Un’altra bambina vorrebbe una sorellina tale e quale a lei e le capita “Cloe, invece”, riuscirà a cambiare idea? 3+

Un altro fratello
Ugo ha avuto i genitori tutti per sé per 4 fantastici anni…poi è arrivato Pietro… e Marzio… e Serafino… e Michelangelo… e Carletto… e Leopoldo… e Tobia… e poi “Un altro fratello” insomma adesso Ugo ha 12 fratelli che lo imitano in tutto e la cosa è molto seccante! Chissà se c’è qualcuno che possa far tornare il sorriso a Ugo! 3+

Uffa mamma uffa papà - mini
Betta oggi è di pessimo umore, “Uffa mamma, uffa papà” ripete in continuazione. Tutto la infastidisce. Tutti.
Anche sua sorella Anna? 4+

Fratellino sorellina istruzioni per l'uso

Certe volte ci vorrebbe un manuale! 5+

L’arte del cosplay

Il cosplay è un’arte.

1497310_1458499744373648_1691643193_n

Ricreare personaggi di fantasia usando oggetti presi qua e là e riadattandoli è opera riservata a pochissimi creativi. Bisogna saper cucire, incollare, assemblare ma soprattutto avere un’immaginazione fuori dal comune.

ku-xlarge

Il termine Cosplay, nato dall’unione delle parole inglesi “costume” e “play”, sta a significare l’immedesimazione nel proprio personaggio preferito, che sia un eroe dei cartoni animati, dei fumetti o dei videogiochi, cercando di imitarne gesti e comportamenti, e soprattutto indossando un costume, normalmente auto-prodotto in casa, identico a quello portato da colui che si vuole impersonare, possibilmente corredato dagli stessi accessori, quali armi, anelli, scettri e così via. Il termine “cosplayer” indica invece colui o colei che pratica il cosplay.

iron-man

Le origini del cosplay non sono molto chiare. Anticipando i giapponesi di quasi cinquant’anni, gli americani hanno iniziato a creare costumi, ispirati da opere di science fiction, inaugurando una forma d’arte innovativa e tridimensionale e andando oltre ogni limite dell’immaginazione di tipo fantascientifico e fantasy. È dalla prima edizione del Worldcon del 1939, fino a tutte le edizioni successive, che il fandom del costume è emerso come una robusta e dinamica forza presente tra i fan della science fiction.

BALLOONS-curtises

I primi esempi di questa arte in Giappone si videro nella seconda metà degli anni settanta, quando alcuni appassionati si presentarono a mostre mercato del fumetto denominate “Comic Market” travestiti dai personaggi dei disegni animati allora in voga. Questi pionieri del cosplay pare intendessero imitare quello che accadeva negli Stati Uniti d’America, in cui, nell’ambito di manifestazioni a carattere fantascientifico, alcuni appassionati facevano capolino anche nei panni degli eroi di “Star Trek”.

SDCC12_StarTrek_Klingons

Gli obiettivi dei cosplayer generalmente possono essere suddivisi in tre categorie principali, ma la maggior parte delle persone che praticano questa attività si riconosce e si identifica in tutte e tre.

La prima consiste nell’esprimere adorazione per un personaggio, o sentirsi caratterialmente simili al personaggio stesso e cercare di diventare come lui. I cosplayer di questo tipo vengono spesso etichettati come otaku, hanno un comportamento entusiasta e criticano i cosplayer che non conoscono alla perfezione il personaggio che interpretano; sono attenti a imitare il personaggio nel modo di fare, più che nell’aspetto esteriore, e non considerano un grosso problema la mancanza di cura nei minimi dettagli del costume.

200px-Cosplay_di_Gundam_malriuscito

Della seconda categoria fanno parte quelle persone che amano fare cosplay per stare al centro dell’attenzione. Nell’ambiente dei fan di anime manga, così come nel mondo degli appassionati di science fiction fantasy, alcuni cosplayer godono di una certa popolarità. Questi sono piuttosto attenti ai dettagli dei loro costumi e tendono a scegliersi personaggi di serie famose e facilmente riconoscibili; amano anche partecipare alle gare e ai concorsi.

blizzcon-2010-cosplay-contest

La terza categoria infine comprende tutti quelli che apprezzano maggiormente il processo creativo e il senso di realizzazione sul piano personale che si prova a lavoro finito. Questi cosplayers sono disposti a spendere cifre relativamente alte per un solo progetto, puntando all’elevata qualità dei materiali, dei costumi e degli accessori, per un risultato finale complessivamente migliore. Essi tengono molto ad avere foto di alta qualità del proprio lavoro e sono spesso impegnati con fotografi professionisti (esperti o no del settore) che li immortalano nelle vesti dei loro personaggi.

 

halo___green_and_blue_by_hyokenseisou_cosplay-d63ampp

La fotografia è infatti un elemento strettamente legato al mondo del cosplay: sempre più cosplayer scelgono di farsi immortalare da fotografi professionisti con scatti di alta qualità nelle ambientazioni che più si adattano ai personaggi che interpretano, che possono essere chiese, parchi, foreste, rovine, fabbriche abbandonate, ecc.

brave__merida_cosplay_by_asherwarr-d5ggws4

Per saperne di più:

http://www.nippop.it/cosplay/nippop-bologna/cosplay/cosplay-this-way

http://www.sognandoilgiappone.com/il-cosplay/

Eventi in libreria:

I Protagonisti di Star Wars in Libreria

A TUTTO ZAVREL!

Štěpán Zavřel è nato nel 1932 a Praga dove ha frequentato la Facoltà delle Arti Cinematografiche, specializzandosi nei film d’animazione.

IL PESCE MAGICO_copia(1)download-5183d960b979f110111_soleritrovato6 nonno tommaso_0

Nel 1959, con una fuga rocambolesca, lascia il suo paese e arriva in Italia al campo profughi di Trieste. A fine anno si iscrive alla Facoltà di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Roma. Nel 1963 si stabilisce a Monaco dove, alla Kunst Akademie, approfondisce i suoi studi sulla scenografia e il costume teatrale.

9788895818504

Dal 1965 al 1968 dirige a Londra la sezione del film animato dello Studio Richard Williams. Si stabilisce, infine, a Rugolo di Sàrmede, dove continua la sua attività di pittore e di illustratore di libri per bambini.

5b90b3f57bfced1580071ec0f5fb5ce5zavrelzavrel_stepan_magizavrel (1)

Nel 1971 fonda con Otakar Bozejovsky la casa editrice Bohem Press.  Organizza con la partecipazione dei bambini numerose esposizioni in varie parti del mondo. Nel 1982 presenta al Metropolitan Museum of Art di New York le sue opere sul tema Venezia domani. Nel 1983 organizza, in collaborazione con la Pro Loco ed il Comune di Sàrmede, la prima Mostra Internazionale d’illustrazione per l’infanzia, che d’allora si ripeterà ogni anno come uno degli appuntamenti più significativi nel settore dell’illustrazione in Italia. Riceve importanti premi e riconoscimenti in varie parti del mondo e partecipa a numerose mostre in Italia e all’Estero. Dal 1966 pubblica più di trenta libri tradotti in moltissime lingue, ivi comprese le lingue parlate dalle minoranze in Italia.

4 MAGGIO Giornata mondiale di STAR WARS

Domenica 4 maggio 2014 sarà una giornata straordinaria per i fan della saga stellare più amata di tutti i tempi. Lo Star Wars Day segna l’inizio di un mese di ricorrenze cruciali per tutti gli appassionati di Star Wars. Infatti, i sei film live-action della saga sono sempre stati distribuiti a Maggio (a cominciare dal primo capitolo che arrivò nelle sale il 25 maggio 1977) e, nel Maggio di quest’anno, inizieranno le principali riprese dell’attesissimo Episodio VII. In questo mese, infine, ricorre il compleanno del mitico creatore della saga, George Lucas (14 maggio 1944).

Mostre tematiche, maratone cinematografiche, convegni organizzati dai più importanti gruppi ufficiali, ma anche individualmente dai singoli appassionati, coinvolgono i fan di una grande community mondiale che per un giorno rendono omaggio al mito e alla cultura dell’incredibile universo creato da George Lucas. Il 4 di Maggio ha sempre visto un mondo straordinario fatto di Jedi, Sith, giovani padawan, stormtroopers, cloni, piloti ribelli, guardie imperiali, ambasciatori di tutte le galassie riunirsi con entusiasmo per testimoniare la loro grande passione.

La libreria Ohana propone due titoli, editi da Il Castoro Editore, ai giovani appassionati di Star Wars:

yoda

La mia vita con Yoda scritto da Tom Angleberger sotto forma di diario a più mani, in cui compagni e compagne della stessa scuola si raccontano e inagano per arrivare alla verità su Dwight e il suo origami misterioso a forma di Yoda. Di pagina in pagina, si assiste alle dinamiche esilaranti, tenere e spietate che regolano la vita quotidiana di un divertente gruppo di ragazzini di prima media alle prese con timidezze e pene d’amore, drammi della vita scolastica, le uscite in compagnia, confidenze e tradimenti… scoprendo che i grandi poteri a volte hanno forme inaspettate… 

La mia vita con Yoda è un romanzo irresistibile nel quale si confessano a turno ragazzi e ragazze, illustrato da spassosi sketch in tutte le pagine. E, alla fine, per tutti, le istruzioni per costruire l’origami a forma di Yoda, da infilare sul dito e da far conoscere ai propri amici…

 

darth_vader_contro_yoda

Darth Vader contro Yoda, secondo capitolo della saga scritta da Tom Angleberger, in cui i guai sono ricominciati alla scuola media McQuarrie e i ragazzi dovranno impegnarsi di nuovo per far trionfare la verità. Dwight e lo Yoda chiameranno a raccolta tutti gli amici: dovranno trovare le prove della loro innocenza e sottoporle alla preside per poter farli riammettere dopo l’ingiusta sospensione.

MA ATTENZIONE! Mai sottovalutare il Lato Oscuro della Forza! 

Una scrittura brillante, un racconto infarcito di riferimenti a Guerre Stellari e ai suoi indimenticabili personaggi, e illustrato da spassosi schizzi e appunti in tutte le pagine.

Età consigliata: da 10 anni.

 

Gufilastrocche di Marco Zanchi

Finalmente vola alla Libreria Ohana l’ultimo libro di Marco Zanchi e degli 8 bravissimi illustratori che hanno realizzato una raccolta di filastrocche e di illustrazioni in cui i protagonisti sono i GUFI.

Alessandro Coppola, Marco Gavagnin, Valentina Merzi, Carla Erizzo, Sabina Mechisti, Ramona Bruno, Claudia Lombardo e Gabriele Riva hanno collaborato con Marco Zanchi dando vita alle sue rime con tecniche diverse e personali interpretazioni e creando 60 fantastici gufi in tutte le salse: dal Gufolettore allo Zio Gufo, dal Gufo di Venezia al Gufantasma, dalla Gubefana al Gufopompiere, dal Cicciogufone alla Formulagufo!

Nel libro, inizialmente, dovevano entrare anche cinque disegni di bambini. Grazie ad un’idea di Gentiana Neron di Bambini a Venezia, è nato invece il concorso (www.bambinivenezia.it) “Un gufo a Venezia” che ha coinvolto 13 scuole elementari. I migliori 15 disegni diventeranno una cartolina e saranno esposti al festival dei Gufi al parco di Grazzano Visconti di Piacenza assieme al libro di Zanchi.

IMG_20140423_121252517_HDR

Imperdibili e tutte da leggere e osservare, le Gufilastrocche sono in vetrina e in vendita da Ohana!

Chiusura di Pasqua 20 e 21 Aprile

Bambini e bambine, mamme, papà, zii, nonni e amici: Buona Pasqua!

Domenica 20 e lunedì 21 aprile la libreria Ohana resterà chiusa per la festività, ma tonerà con un ricco calendario di nuovi laboratori e incontri nei prossimi giorni!

Vi aspettiamo!

Intervista pubblicata su Familandia

“Oggi parliamo con Francesca della sua avventura iniziata a febbraio di quest’anno…”

Il portale per le famiglie e il loro tempo libero ha pubblicato questa settimana una bellissima intervista sulla libreria Ohana per chi volesse sapere di più su ciò che anima questa attività e questo luogo e su tutti gli appuntamenti in libreria!

Grazie Martina di Familandia!

Trovate l’intervista completa su:

http://familandia.altervista.org/intervista-libreria-ohana/

Un pomeriggio con il pesce Arcobaleno in libreria!

IMG_20140329_175357986_HDR

 

 

 

 

 

 

 

Tante tesserine di vetro colorato, cemento tinta del mare, un po’ di fantasia e con l’aiuto di Anna prendono vita meravigliosi, variopinti pesciolini! I bambini, da 7 a 9 anni, si sono divertiti moltissimo e hanno detto di essere molto soddisfatti delle proprie creazioni, che sono davvero stupende!

IMG_20140329_164147278_HDR

 

 

 

 

 

 

 

Tutti fieri sono usciti dopo un’ora e mezza di laboratorio, ognuno con la propria tavoletta, attenti a non rovesciarla e a non sporcarsi col cemento ancora fresco. Una notte di asciugatura e oggi, dopo una bella lucidata, potranno ammirare i pesci mosaico in tutto il loro splendore!

IMG_20140329_175418059

Bologna Children’s Book Fair 2014

Oggi si apre a Bologna uno degli appuntamenti più importanti per l’editoria dell’infanzia: il Children’s Book Fair 2014 che si concluderà giovedì 27 marzo.

Ogni anno questo straordinario evento riconosciuto in tutto il mondo, imperdibile per tutti coloro che si occupano di contenuti culturali per ragazzi, offre spunti per gli addetti ai lavori, incontri con tanti autori, una fantastica mostra internazionale d’illustrazione e tanti eventi e premi letterari.

Il 2014 sarà un anno fondamentale per il Brasile (paese ospite d’onore), paese al centro dell’attenzione mondiale non solo per ragioni sportive: la partecipazione a Bologna segna una tappa importante del programma di promozione culturale che le principali istituzioni brasiliane stanno organizzando nel mondo per far conoscere la diversità e la ricchezza che un paese grande come un continente può offrire.

La libreria Ohana non può mancare e terrà chiuso mercoledì 26 marzo per andare a curiosare tra le nuove uscite, scoprire tanti illustratori, conoscere autori e librai indipendenti con cui confrontarsi e scambiare consigli e idee da riportare a casa per offrire sempre il meglio ai bambini e i genitori che scelgono di venire a comprare da noi, ad ascoltare le nostre letture o a partecipare ai numerosi laboratori!

Info su Bologna Children’s Book su http://www.bolognachildrensbookfair.com/

Ultima settimana per partecipare al concorso “Un gufo a Venezia”

Il 31 marzo si chiude il concorso Un gufo a Venezia, nato da una collaborazione tra lo scrittore veneziano Marco Zanchi e Gentiana Neron di Bambini a Venezia, il portale per famiglie che dà tantissime idee e suggerimenti per il tempo libero in questa meravigliosa città.

“A Maggio 2014 uscirà una raccolta di filastrocche di Marco Zanchi intitolata“Gufilastrocche”, della casa editrice Toletta Edizioni. Insieme al libro, sarà distribuito un box contenente 10 cartoline disegnate dai bambini di tutte le età. Un gruppo formato dall’autore del libro, grafici e illustratori valuterà i disegni più belli da stampare poi in formato cartolina.

Ma questo è solo l’inizio!! I disegni saranno esposti anche al Festival dei Gufi che si terrà a Grazzano Visconti (Piacenza) dal 31 maggio al 2 giugno 2014!

E ancora…useranno i disegni per stampare locandine, segnalibri o altri supporti pubblicitari per la presentazione del libro, evento al quale saranno invitati anche i bambini.

Ecco qua il regolamento:

  1. Tema dei disegni: i bambini partecipanti sono invitati a realizzare un disegno con tema “Un gufo a Venezia”
  2. Chi può partecipare: tutti i bambini di qualsiasi fascia di età
  3. Dimensione: Formato A4 (297 x 210mm)
  4. Tipologie dei disegni: Verranno ammessi disegni realizzati a mano libera con qualunque tecnica (matite, pastelli a cera, tempere, acquarelli).
  5. Responsabilità: ogni genitore o tutore, in qualità di rappresentante legale del partecipante minorenne, deve compilare una Scheda di registrazione (vedi allegato)
  6. Spedizione: la scheda di registrazione insieme al disegno devono essere mandati per posta elettronica a gentiana@bambiniavenezia.it  oppure per posta a Gentiana Neron, Via Candia nr. 11 – 30126 Venezia (VE)
  7. Data di scadenza: i disegni devono pervenire entro il giorno 31 Marzo 2014.”*

I disegni possono essere consegnati alla Libreria Ohana, Fondamente del Gaffaro, Dorsoduro 3535, tel 0414760642 entro lunedì 31/03/2014

*Informazioni da http://www.bambiniavenezia.it/gufi/

Video di Philippe Apatie

Buona domenica con il bellissimo video che Philippe Apatie ha girato in libreria venerdì, in occasione del pomeriggio di GUFI A VOLONTA’!

C’est magnifique!

Primo mese di Ohana!

Oggi la libreria Ohana compie un mese. L’abbiamo desiderata a lungo, immaginato come sarebbe stata, fantasticato su che nome darle, temuto che le potesse succedere qualcosa, le abbiamo dato una casa, nutrita di libri, giochi e molto altro, l’abbiamo vestita e poi, quando lei già muoveva i primi passi per conto suo, ve l’abbiamo fatta conoscere… ed è stato amore a prima vista!

Grazie a tutti voi per questo meraviglioso primo mese di vita!