9788862583923_0_0_0_75

Non ho mai incontrato un libro come questo, capace di narrare con lento respiro una vita intera e qualcosa in più. Yuto riceve un dono prezioso da un anziano signore in una bottega misteriosa: in una scatolina, un seme dalla forma di un piccolo cuore. Da quel seme nascerà un albero che lui curerà con amore e che diventerà un compagno di vita per la famiglia che un giorno formerà. Sotto quell’albero, sui suoi rami, intorno al tronco, si muoveranno le loro vite e ci si stringerà per dare l’ultimo saluto a chi volerà via, come le foglie al vento. Un giorno quell’albero cadrà, lasciando un ultimo dono prezioso: un piccolo seme a forma di cuore che Yuto affiderà alle mani del nipote, in un ciclo eterno di amore, cura e poesia.

dav

Un libro da assaporare con lentezza, gustando ogni parola, soffermandosi sui dettagli, sfiorando gli intagli delle pagine che arricchiscono la narrazione con nuovi scorci. Una favola dal sapore giapponese che invita alla pazienza, che ci ricorda quanto sia preziosa la vita e quanto sia maestoso il grande disegno che uomo e natura intrecciano giorno dopo giorno.

Età di lettura: dai 5 anni.

PIMM VAN HEST è nato nel 1975 a Veldhoven, nei Paesi Bassi. Dopo essersi dedicato all’insegnamento e aver lavorato in una libreria di Eindhoven, ha scelto di dedicarsi a tempo pieno all’attività di scrittura. Nel 2008 Pimm e il suo compagno Eduard hanno adottato una bambina, Moira. In questo periodo Pimm ha maturato l’idea di scrivere un libro sul tema, osservando che sono disponibili pochissimi volumi per aiutare i bambini adottati a vivere più serenamente, trovando risposta a molte domande in un periodo delicato della loro vita. Insegnante di scuola primaria e autore di libri tradotti in oltre 15 lingue, l’olandese Pimm van Hest è da sempre attento al punto di vista dei bambini nell’affrontare situazioni delicate che interessano il periodo della crescita.

SASSAFRAS DE BRUYN è una giovane artista belga. Ha realizzato il sogno di diventare illustratrice dopo essersi formata alla prestigiosa scuola d’arte Sint Lucas di Anversa. I suoi lavori sono stati definiti poetici, prodotti di una sensibilità spiccata e di una predilezione per le immagini scure, immerse nei colori caldi e talvolta rese originali da un tocco bizzarro e assolutamente personale. Ama le vecchie foto, la fantascienza, la natura, le assurdità e le storie ricche di colori e di eroi.

Artista della parola stimata e riconosciuta da critica e pubblico, VIVIAN LAMARQUE ha esordito nel 1981 con “Teresino”. Ha pubblicato i suoi lavori con alcuni dei maggiori editori italiani, tra cui Mondadori, Rizzoli, Garzanti e Feltrinelli. Vincitrice di numerosi premi, tra cui il Premio Viareggio opera prima nel 1981, il Montale nel 1993 e l’Andersen nel 2000, ha tradotto in italiano autori del calibro di Baudelaire, La Fontaine e Valéry. Dal 1992 scrive sulle pagine del Corriere della Sera 

Project Details

Client:Pimm Van Hest, Sassafras De Bruyn